Sei qui: Home > Notizie > Tecnologia
Vista di Assisi - san Francesco - Umbria

Meta di pellegrinaggio per i Cristiani di tutto il mondo, la città merita una visita anche per le grandi meraviglie monumentali e naturali che la circondano.

 

Conosciuta per aver dato i natali a San Francesco e Santa Chiara, Assisi si trova a pochi km da Perugia, alle pendici del monte Subasio.

Sotto il nome di Asisium, viene fondata in epoca romana e la città ne conserva ricordo ancora oggi, anche se alcuni reperti indicano insediamenti umani già a partire dal XI- VIII secolo a.C.!

In seguito fu dimora di goti e longobardi  ma conobbe un florido periodo di crescita nel medioevo , soprattutto per merito dei frati benedettini.

Nel 1182 qui nacque San Francesco, proclamato Santo nel 1228.

Negli anni successivi la città fu dominata da guelfi e ghibellini, passando infine sotto il dominio della Chiesa.

Nel 1860 un plebiscito unanime sancì l'adesione al nascente Stato Italiano.

Durante le seconda guerra mondiale Assisi divenne un fulcro centrale nella resistenza italiana all'olocausto, ospitando oltre 300 ebrei tra i profughi in fuga.

Come accennato in precedenza molte sono le attrazioni che consigliamo di visitare in questa splendida città.

I resti della civiltà romana sono visibili, in tutto il loro splendore, nel foro romano, nella domus di Properzio ed in quella del Larario e nel tempio di Minerva.

Sotto la Piazza del Comune è visitabile l'antico Foro, composto dai basamenti del tempio, la cisterna ed il podio con i seggi per i magistrati; arrivate in questa zona percorrendo una cripta romanica in cui sono esposti sarcofaghi, capitelli ed iscrizioni.

Tariffe:

Intero  Euro 4,00

Ridotto Euro 2,50

Orari:

Da novembre a febbraio:

10:30 – 13:00 / 14:00 – 17:00

Chiusura: il 25/12 ed il 1/1

Marzo, aprile, maggio, settembre, ottobre:

10:00 – 13:00 / 14:30 – 18:00

Giugno, luglio, agosto:

10:00 – 13:00 / 14:30 – 19:00

 

La Domus del poeta Sesto Properzio  è composta da un grande criptoportico e da due vani affrescati con decorazioni floreali e marine ma la vera meraviglia sono i pavimenti in marmo, tra i più pregiati dell'epoca!

La Domus del Larario , con i suoi 400 mq, sembra databile al I secolo d.C. e comprende un peristylium  con colonne di laterizio, 5 ambienti dalle pareti decorate, una diaeta e un  tablinu.

Le pavimentazioni ,uniche e raffinate, in alcuni punti sono tuttora integre!

Il tempio di Minerva , nella centralissima piazza, presenta una facciata veramente ben conservata, ancora nello stato originale!

Lasciando indietro i reperti romani perdetevi ora nelle meraviglie del medioevo!

Visitate la Rocca Maggiore che contribuisce a rendere unico e suggestivo il profilo di Assisi che si staglia alle pendici del monte!

Voluta dal cardinale Albornoz nel 1365, fu più volte ampliata con l'aggiunta di vari bastioni ma fu devastata dalla popolazione nel 1859, in seguito all'unità di'Italia.

I saloni interni ospitano ricche ricostruzioni della vita medievale ospitata dalle possenti mura!

 

Orari:

Novembre a Febbraio:

10:00 – 15:45

Chiuso il 25/12

Marzo:

 10:00 – 17:30

Aprile, Maggio, Settembre, Ottobre:

10:00 – 19:00

Giugno, Luglio, Agosto:

10:00 – 19:30

Tariffe:

Intero: 5,50 Euro

Ridotto:3,50 Euro

Tariffa cumulativa per Pinacoteca, Foro Romano, Rocca Maggiore (validità 7 gg.)

Intero Euro 8,00

Ridotto Euro 5,00

 

Ovviamente una gita ad Assisi non può prescindere dalla visita ai luoghi che contengono le memorie Francescane.

 

Basilica Papale di Santa Maria degli Angeli in Porziuncola

A pochi km del centro di Assisi, a Santa Maria degli Angeli si può ammirare la bellissima Basilica Papale, che conserva al suo interno la piccola chiesa della porzionuncola, concessa in uso dai Benedettini a San Francesco.

All'terno della Basilica è inoltre  possibile visitare la Cappella del Transito dove San Francesco finì di comporre il cantico delle creature ed inoltre,morì il 3 ottobre 1226.

Da qui è possibile accedere al famoso roseto senza spine: si narra che una notte il Santo preso dal rimorso dei suoi peccati si rotolò nudo nel roseto; al contatto con il corpo del santo tutte le rose persero le spine.

 

Basilica Papale di San Francesco e Sacro Convento

Dopo quasi due anni dalla scomparsa del Santo al suo successore al comando dell'Ordine fu affidato un appezzamento di terreno alle pendici del monte Subasio, chiamato colle dell'inferno, sul quale fu edificata la grande chiesa che accolse le spoglie di San Francesco.

Nel 1230 la chiesa inferiore fu ultimata, pronta ad accogliere il corpo del Santo.Il complesso infatti si compone di due chiese, quella inferiore (1230),quella superiore (1253) ed una cripta, scavata nel 1818 che accoglie la tomba di San Francesco.

All'interno delle due Chiese è possibile ammirare la grande pittura italiana, Cimabue, Giotto, Torriti hanno affidato i loro preziosi affreschi a questi importanti luoghi di culto.

http://www.visit-assisi.it/

 

Eremo delle carceri

Proseguendo la salita verso il monte Subasio, a 4 km da Assisi si trova questo suggestivo luogo di pace;

un bosco di lecci secolari circondato da grotte: il posto scelto da San Francesco e seguaci per ritirarsi, pregare e meditare. Ad accogliervi il Chiostrino dei frati, una terrazza che si affaccio a strapiombo sul fosso della carceri.

Al piano superiore si possono visitare le celle dei frati mentre scendendo una ripida scalinata si arriva alla grotta di san Francesco.

 
Passeggiate tra i boschi che cari furono al Santo, la serenità di questo luogo vi pervaderà.
 
 
Orari:
 
Pasqua - Novembre: 
06:30 - 19:15
Novembre - Pasqua:
06:30 - Tramonto

 

 http://www.assisinforma.it/sez-arte/orarioapchiese.htm#eremo

 

Articoli correlati

16 mete da visitare partendo da Amelia
AMELIA SI AGGIUDICA I -GIOCHI DI BANDIERA-, TERZA PARATA DEGLI SBANDIERATORI DELL
Città di Gubbio



Prenota ora

Invia una richiesta per conoscere le nostre disponibilità.



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy