Sei qui: Home > Notizie > Tecnologia
panorama-orvieto-mura

A circa  1ora di macchina da Amelia si trova la bellissima Città di Orvieto; lungo la strada per arrivare non fatevi mancare una piccola sosta per ammirare i paesaggi regalati dalle rive frastagliate del Lago di Corbara.

 

Orvieto, che sorge su una rupe di tufo tra i 280 ed i 325 metri s.l.m. , vide nascere i primi insediamenti nel VII secolo a.C. ma   sembra potesse essere abitato giù all'età del bronzo e del ferro.
Le testimonianze principali di un florido passato si devono comunque agli etruschi, fu l'ultima città legata a questa civiltà a finire sotto il dominio romano nel 264 a.C.
 

La città offre numerose attrattive, ne suggeriamo alcune particolarmente suggestive da non perdere:

 

Il pozzo di San patrizio:

Fu costruito da Antonio da Sangallo il Giovane tra ilo 1527-1537 su commissione di Papa Clemente VII come tutela in caso di assedio alla città.

L'accesso al pozzo è costituito da due rampe di scale elicoidali a senso unico composte da  248 scalini; concepite per non creare problemi di traffico  le vie della discesa e della risalita non si incontrano mai.
La struttura di forma cilindrica è stata scavata nel tufo per  53 metri di lunghezza.
 

Il pozzo prese il nome di san Patrizio per il ricordo che evocava della caverna di Lough Derg in Irlanda  indicata da Cristo al Santo per mostrare ai fedeli come rimettere i propri peccati ed ottenere l'accesso al paradiso.
 
Orari:
Aprile- Settembre: 10:00- 18:45
Ottobre- Marzo: 10:00-17:45
 
Tariffa:  5 Euro
 

Duomo di Orvieto:


L'inizio dei lavori avvenne nel 1290 per volontà di Papa Niccolò IV; disegnato inizialmente in stile romanico vide prima della fine del secolo  l'introduzione delle prime forme gotiche.

I lavori si protrassero negli anni tanto che la cattedrale fu ultimata solamente nella seconda metà del 1500 con la costruzione delle guglie laterali ad opera di Ippolito Scalza.

I bassorilievi, presenti nella zona inferiore dei 4 piloni che dividono la facciata in 3 sezioni, sono uno dei documenti più affascinanti della scultura gotica in Italia; descrivono il destino dell'uomo, dalla creazione al giudizio finale.

Numerosi sono i mosaici presenti sulla facciata, tuttavia molti sono stati pesantemente restaurati e rifatti perdendo le forme originali. L'unico mosaico originale "Natività di Maria"  è conservato al Victoria and Albert Museum di Londra dal 1891.
 
L'interno del Duomo risale invece al XIII e XIV secolo ed è a pianta basilicale ed il corpo presenta tre navate ampie e luminose.
Soffermatevi ad ammirare il suggestivo altalenarsi di scene apocalittiche e di redenzione affrescate sulle pareti della cappella di San Brizio ad opera del Signorelli.

Nel transetto sinistro si trova invece l'organo monumentale terminato nel 1588 da Vincenzo Fulgenzi ed ampliato una prima volta nel 1911 e la successiva del 1974 che aggiunse una nuova tastiera.

Orari:
Novembre- Febbraio: 09:30-13:00 7 14:30 - 17:00
Marzo-Ottobre: 09:30- 18:00
Aprile- Settembre: 09:30- 19:00
 
Domenica e festivi:
Novembre- Febbraio: 14:30- 17:30
Marzo-Ottobre: 13:00-17:30

Giugno- Settembre: 13:00- 18:30
Cripta del Duomo: giorni feriali 10:00-12:00
L'orario di visita può variare per esigenze di culto.
Tariffe: Duomo e Cappella di San Brizio 3 Euro
 

 

Necropoli del crocifisso del Tufo:


La necropoli ed i resti del tempio del belvedere  sono la più affascinante testimonianza della civiltà etrusca che ha dominato la città fino al 264 a.C.
Qui si snoda un percorso immerso nel verde nel quale è possibile ammirare le caratteristiche tombe etrusche, sulle quali risultano ancora leggibili i nomi delle antiche  famiglie .

Orari:

Aprile-Settembre: 08:30 - 19:0

Ottobre-Marzo: 08:30 - 17:00

Tariffa: 3 Euro

I reperti ritrovati nella necropoli e altre importantissime opere sono esposte nei musei della città, possibilità di acquistare biglietti di ingresso cumulativi per più attrazioni!

 

Orvieto Underground:


Un labirinto oscuro si dirama nel cuore delle meraviglie di Orvieto: fatevi guidare in un viaggio incredibile tra grotte,cunicoli,cisterne e pozzi nella visita alla città sotterranea.
 


Di particolare interesse troviamo i butti, i colombai ed i resti di un antico mulino completo di macine,pressa e mangiatoia.
Partenza da Piazza Duomo, 23
Orari:
1 Gennaio - 31 Dicembre (chiuso il 25 Dicembre)
11:00 / 12:15 / 16:00 / 17:15

Nei periodi di maggiore affluenza turistica visite ogni 15 minuti

 
Tra una visita e l'altra apprezzate gli affascinanti scorci della città; ammiratene le Chiese, il bellissimo Palazzo del Popolo e la Fortezza Albornoz della cui rocca originale resta solo una porzione; fermatevi per  una sosta nei suoi giardini ombreggiati interni dai quali è possibile godere di una vista magnifica sulla vallata sottostante.
 
http://www.orvietoviva.com/it/

Articoli correlati

16 mete da visitare partendo da Amelia
Amelia per lo sviluppo si punta sul patrimonio storico
Città di Gubbio



Prenota ora

Invia una richiesta per conoscere le nostre disponibilità.



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy