Sei qui: Home > Notizie > Tecnologia
oasi alviano

Nata nel 1990, con i suoi 900 ettari di estensione questa Oasi è una delle più grandi del WWF.

Il bacino, formatosi nel 1960 in seguito allo sbarramento del Tevere, arriva a contare la presenza di 12000 esemplari di uccelli che scelgono questo luogo di riposo per pescare e nidificare.

Il periodo migliore per fare  birdwatching in questa riserva è Ottobre - Novembre e gli inizi della primavera; non perdetevi le acrobazie dei cormorani intenti a pescare e di aironi e gabbiani intenti a derubarli del lauto bottino!

Non sarà difficile scorgere uccelli rari come le gru, le oche selvatiche o il falco pescatore, il cavaliere d’italia ed il tarabuso , oltre alle numerose specie di anfibi e di rettili che vivono in acqua!

Per ammirare questi esemplari sono stati disposti due sentieri  natura, all'incirca 7 km di percorsi disseminati di piccoli avamposti in cui sarà possibile vivere le suggestioni proprie di queste oasi.
 
 
Ingresso da Loc. Madonna del Porto  05025 Guardea
Orari e periodi di apertura:
1° settembre - 31 di maggio:

Domeniche e  festivi: 10:00 orario continuato fino al tramonto.
Per le scolaresche e gruppi organizzati, aperto tutti i giorni su prenotazione
Telefono / Fax +39 0744903715
Cellulare +39  3337576283
e-mail: lagodialviano@wwf.it
 
http://www.turismoalviano.it/home.php?id=13
http://www.umbriaearte.it/oasi_alviano.htm

Articoli correlati

16 mete da visitare partendo da Amelia
Ponyadi 2014
Parco fluviale urbano del Rio Grande



Prenota ora

Invia una richiesta per conoscere le nostre disponibilità.



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy