Sei qui: Home > Attivita
  • La maggior parte delle notizie riguardanti la famiglia Venturelli possono essere desunte dagli scritti di Giuseppe Venturelli (1734 – 1798), che si occupò di ricostruire le vicende e i personaggi della sua dinastia. Dal 1370 in poi, la famiglia Venturelli si conferma una delle protagoniste della vita politica, religiosa e culturale della cittĂ , infatti, il palazzo rinascimentale, costruito su una domus romana, diventa l’emblema dell’importanza di questa famiglia. Palazzo Venturelli, ora Residenza d’Epoca, appartiene alla societĂ  Umbria Bros s.a.s. di Antonini Guglielmo & C., che gli ha restituito l’antico splendore. Il palazzo del ‘500 costruito su una domus romana, nelle “cantine”conserva bellissimi mosaici a tessere bianche e nere del II secolo d.C. Al piano nobile, le pareti affrescate del salone di ricevimento narrano le vicende di questa famiglia, che difese la cittĂ  da capitani di ventura; ma non solo..vengono illustrate episodi di caccia e vita campestre che si svolgono nel contado amerino; gli affreschi sono alternati da grottesche e figure allegoriche;il pavimento, in pietra arenaria è originale e riporta lo stemma della famiglia Venturelli. Poi le fiabesche suite.. Una suite gialla, una azzurra e una rossa: pareti affrescate, letti a baldacchino, vista che si perde nel verde della valle, atmosfere che permettono di sognare altri tempi. Sopra il piano nobile 3 appartamenti, con pavimenti in cotto e travi in legno: uno ricavato nell’antica soffitta, uno affacciato sulla vecchia torre civica, uno nell’antica torre colombaia. In tutti, due camere, salotto o sala da pranzo e cucina attrezzata con piano cottura, frigorifero e stoviglie. L’arredamento è sobrio e accurato: il parquet e la travatura del soffitto rendono gli ambienti particolarmente caldi e accoglienti. Le sale piĂš piccole in cui sia articola il palazzo, arredate con mobili di antiquariato, sono ambite per la riservatezza e la squisitezza dei particolari: la saletta affrescata; la sala da pranzo padronale, l’antica cucina con camino e una scala che conduce alla domus romana. E poi il granaio, sulla terrazza che offre un’incredibile vista sulla valle amerina.

Prenota ora

Invia una richiesta per conoscere le nostre disponibilitĂ .



Ho letto e accettato il trattamento dei dati ai fini della Privacy