Ti abbiamo già parlato di Sesto Roscio Amerino, personaggio di Amelia difeso da Cicerone nell'81 a.c., poiché accusato di parricidio. In questo articolo vogliamo svelarti l'epilogo della vicenda e rivelarti una curiosità riguardo l'abitazione del protagonista di questa storia.

La pericolosa causa

Difendere Sesto Roscio Amerino risultava rischioso, in quanto una delle controparti, Crisogono, era un liberto di Silla. L’unico a farsi avanti, data la giovane età, fu Cicerone, il quale pronunciò in favore del suo assistito la famosa Oratio pro Sexto Roscio Amerino (Orazione in difesa di Sesto Roscio di Ameria). Cicerone concentrò la sua arringa sull'intenzione degli esecutori di impossessarsi delle terre di Roscio, piuttosto che sull'omicidio e, inoltre, distinse le colpe dei tre delinquenti da quelle del dittatore.

Il verdetto

Cicerone, attaccando Crisogono, non poteva sapere se Silla lo avrebbe appoggiato per salvaguardare l'integrità della sua fazione oppure lo avrebbe sacrificato per tenere a freno i nobili, i quali non potevano accettare che gli interessi di un liberto fossero posti in primo piano rispetto ai loro. Ebbene, Silla apprezzò l’orazione di Cicerone e decise di non intromettersi, lasciando la decisione in mano ai giudici e all’opinione pubblica. Fu così che Cicerone vinse la causa e Sesto Roscio Amerino fu proclamato innocente.

Curiosità

La casa di Roscio Amerino è stata individuata nel centro storico di Amelia in Via Piacenti, un caratteristico vicolo che collega Piazza Marconi con la Porta della Valle. Quest'ultima risulta essere il punto di accesso più antico alla città anche se la costruzione attuale risale al XII-XIII secolo e si trova nei pressi della sezione più antica della cinta muraria. 

Partendo da Piazza Marconi, ti consigliamo di percorrere il suggestivo vicolo che accoglieva la casa di Sesto Roscio Amerino, e arrivare fino alla Porta della Valle, dove potrai ammirare l’intera città di Amelia con un panorama mozzafiato.

Segui ameliaonline per scoprire molto altro riguardo la storia di Amelia!